Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi di più.
Sonetti 2005-2009

TIRA E MOLLA

Faccio avanti e indietro dovunque/ da quando prendo il treno per girare l’Italia,/ ma qua nella laguna di Venezia vengo spesso e con slancio/ perché c’è il demonio ancora all’opera.// Potevamo pensare in buona fede che fosse un equivoco da nulla/ l’aver sequestrato ai genitori con la violenza/ il bimbo (mio figlioccio di Battesimo) più dolce e sereno/ e sentir dire: qualcosa (nei genitori) non gira bene.// Ma dopo un anno e mezzo si capisce/ che fin dal principio sono state ridicole/ le sequenze di illazioni e pregiudizi di certe viscide operatrici.//  Ci vuole tanta pazienza (come quella mitica) di Giobbe e l’umiltà/ in quantità industriale, per difendersi da certe “brave persone”;/ d’altronde un bimbo, per crescere bene, dove deve stare?//  In braccio a mamma e papà/ per fuggire il più possibile lontano/ e dimenticare gli incubi provocati da troppe streghe.


 

audio-icon-35.jpg 






colosseo.png
   TIREMMOLLA      
  
 

A ddestra e a mmanca faccio tiremmolla
da quànno pe ll’Itajja pijjo er treno,
ma cqua in laguna arìvo senza freno
perché cce sta er cornuto che nun molla.

 
Potevamio penzà cch’era ‘na bbolla
a ‘vécce seguestrato senza meno
er fijjetto più ddorce e più ssereno
e a ddìcce: quarche cosa nun ve rolla.  

Ma doppo un ann’e mmezzo se capissce
che ddar principio so state barbine
le scuse incollanate de le bbìssce.  

Ce vò un frego de Giobbe e ll’umirtà
a vvagonate co’ ‘ste perzoncine:
ché un pupo pe stà bbene ‘ndo ha da stà?
 

 
            ‘N braccio a mmamm'e ppapà,
p’annà llontano settemila leghe
e scordà ll’ìncubbi de troppe streghe.                                                                


Venezia Lido, lun. 12 gennaio 2009  

Quasi ogni mese da tempo vengo in visita ai miei amici veneziani;
stavolta non posso vedere Nicholas, due anni, mio figlioccio di Battesimo,
www.collactio.com/incontri/incontri/venezia-mancato-incontro-con-nicholas.html
come del resto è impossibile da due settimane anche al papà,
per vessazioni e arbitrii dei cosiddetti “servizi sociali”,
incredibili a qualsiasi persona dotata di ragione e senso di umanità

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

  Consulenza assicurativa
 
  Dott. Simone Dalle Molle

  +39 3479446717
  +39 3932275711
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  skype: simonedallemolle