Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi di più.

Una copia della Commedia dantesca appartenuta a Galileo Galilei Foto da Wikipedia Fivedit dante commedia galilei culturaDal dantismo francese di otto-novecento a Pinchard, passando per Gilson: Dante in Francia non è mai venuto meno e la scoperta continua

Dalla Francia buone notizie per Dante. Si svolgono con continuità i cicli di seminari e di conferenze promossi a Parigi dalla Société Dantesque de France, con studiosi di prestigio provenienti da paesi diversi e portatori di variegate sensibilità. A ogni aggiornamento, il bilancio risulta senz’altro in attivo. E c’è da ben sperare per il futuro.

Si discute, ancora oggi, se in Francia Dante si sia mai recato personalmente. Ha raggiunto forse Parigi, attratto dai dibattiti in corso alla Sorbona? O magari si è diretto ad Avignone, sede di fatto del papato, a partire da Clemente V? Certezze, per la verità, non ce ne sono: dobbiamo accontentarci di congetture più o meno plausibili, accolte da alcuni, rifiutate da altri, senza che sussistano sicuri elementi di prova a favore o contro.

leggi tutto


Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn